Monthly Archives

agosto 2018

20180828_162827

CHIESA SANTA MARIA DELL’ASSUNTA IN MONTELUCE: I TEMPI DI SISTEMAZIONE

By | Assemblea Legislativa, Comunicati stampa | No Comments

20180828_162827(Acs) Perugia, 28 agosto 2018 – Nel corso della sessione dedicata al Question Time della seduta di oggi dell’Assemblea legislativa, il consigliere Carla Casciari (Pd) ha chiesto all’assessore Fernanda Cecchini di “conoscere tempi e modalità con cui verranno realizzati/ultimati gli interventi sulla chiesa di Santa Maria dell’Assunta in Monteluce e quando verrà restituita alla città di Perugia”.

 

Casciari ha evidenziato che l’edificio di culto “è stato dichiarato inagibile dopo il sisma del 2016 e per la sua ristrutturazione da parte del Mibact sono stati stanziati 255mila euro. Per la popolazione quel luogo di culto concorre a rinsaldare la fiducia e il legame con il proprio territorio, consolidando l’aggregato sociale e il tessuto della comunità, che ora deve utilizzare uno spazio provvisorio messo a disposizione nei locali della ‘Nuova Monteluce’. La chiesa di Santa Maria dell’Assunta, dall’indiscusso patrimonio storico-culturale e artistico, rappresenta un punto di riferimento insostituibile per Perugia anche per la sua particolare posizione, all’ingresso del vecchio nosocomio. La Regione Umbria, in attesa della realizzazione ed ultimazione degli interventi sulla chiesa di Santa Maria dell’Assunta, ha stanziato nell’assestamento al bilancio di previsione 2018-2020, 300mila euro per il consolidamento, restauro e adeguamento sismico della chiesetta di Monteluce, situata all’interno del vecchio complesso ospedaliero e di proprietà della Regione, al fine di consegnarla in tempi celeri alla comunità per l’esercizio del culto”.

 

L’assessore Cecchini ha risposto che “per la chiesa di Santa Maria dell’Assunta l’intervento è pienamente finanziato ed è stata affidata la progettazione. Gli uffici, dopo un’interlocuzione con il Ministero proprietario dell’edificio, ritengono che servirà un iter di almeno un anno per far partire i lavori. Si spera che da qui in avanti ci sia un passo più veloce. Anche perché gli abitanti di Monteluce hanno più volte sollecitato l’esigenza di avere un luogo di culto. Per questo la Regione ha stanziato i 300mila per la chiesetta di Monteluce, in attesa della ristrutturazione della chiesa. Ricordo che delle 32 chiese in capo alle diocesi umbre, la Regione ha già autorizzato 30 chiese e in alcune di queste i lavori sono in corso. La procedura è più lenta per gli edifici di proprietà dello Stato”.
Casciari si è detta soddisfatta della risposta. DMB/

vaccini

 VACCINI: BENE L’INIZIATIVA DELLA GIUNTA REGIONALE DI NON ARRETRARE SUL FRONTE DELLE VACCINAZIONI PER SALVAGUARDARE LA SALUTE DEI BAMBINI PIU’ DEBOLI

By | Comunicati stampa | No Comments
vacciniI due consiglieri regionali Dem avevano presentato una proposta di legge per introdurre l’obbligo vaccinale per accedere ai servizi per l’infanzia
“La salute pubblica non deve essere un argomento di propaganda politica, la scienza e le conquiste ottenute in anni di ricerca non possono essere oggetto di approssimazione, la necessità delle vaccinazioni non può diventare un terreno su cui lucrare solo per accaparrarsi qualche voto in più”.
È questa la netta presa di posizione dei consiglieri regionali del Partito Democratico Carla Casciari e Giacomo Leonelli che intervengono nel dibattito accesosi in questi giorni, in seguito delle modifiche al decreto Lorenzin che il governo Salvini-Di Maio vorrebbe introdurre con il disegno di legge milleproroghe.
“Concedere ad una minoranza di genitori che sono contrari alle vaccinazioni la proroga per l’accesso alle scuole, rinviando al prossimo anno scolastico l’assolvimento dell’obbligo delle vaccinazioni, è l’ennesima scappatoia che dimostra come gli attuali governanti non hanno alcun interesse per la salute pubblica, né rispetto per la conoscenza scientifica e per le certezze che da essa derivano”.
 “In tempi non sospetti – commentano i Consiglieri Dem – avevamo presentato una proposta di legge regionale per introdurre l’obbligo vaccinale quale requisito per l’ingresso ai servizi per l’infanzia, un provvedimento superato dall’entrata in vigore delle norme nazionali in materia, quindi appoggeremo senza esitazioni ogni iniziativa della Giunta Regionale, anche legislativa, che vorrà intervenire per salvaguardare la salute dei bambini e della popolazione regionale nell’unico interesse di tutelare le persone più fragili e tutti coloro che non possono vaccinarsi”.