COOPERATIVE DI COMUNITÀ: PRESA D’ATTO DELLA SECONDA COMMISSIONE DI ALCUNE MODIFICHE TECNICHE

sala commissione

sala commissione(Acs) Perugia, 26 novembre 2018 – La Seconda Commissione, presieduta da Eros Brega, ha votato (all’unanimità) la presa d’atto di alcuni emendamenti tecnici alla proposta di legge dei consiglieri Silvano Rometti (SeR) e Carla Casciari (Pd) che mira a favorire la nascita, anche in Umbria, delle cooperative di comunità (https://goo.gl/aqGfi9). Prima di arrivare al voto definitivo, anche e soprattutto su proposta dei due promotori, l’atto verrà sottoposto ad una fase partecipativa, nel prossimo mese di gennaio, con i soggetti interessati, tra i quali, i Comuni, il mondo delle Cooperative e quindi il Terzo settore.

 

L’obiettivo dell’iniziativa legislativa, come ha nuovamente rimarcato Rometti, è quello della creazione di Cooperative di comunità nelle aree più marginali del territorio regionale, a rischio di spopolamento e/o con particolari criticità economiche. Il riferimento, dunque, è costituito dai Comuni ricadenti nelle tre aree interne: Area Sud Ovest Orvietano, Area del Nord-Est (area appenninica), Area della Valnerina. Potranno tuttavia essere costituite Cooperative di comunità anche in altri ambiti territoriali prestando comunque attenzione particolare per i Comuni sotto i 3mila abitanti.

 

Le cooperative di comunità, in sostanza, si prefiggono l’obiettivo di produrre vantaggi a favore di una comunità alla quale i soci promotori appartengono o che eleggono come propria. Il fine dovrà essere perseguito attraverso la produzione di beni e servizi per incidere in modo stabile su aspetti fondamentali della qualità della vita sociale ed economica. Si tratta di uno strumento già presente e che sta producendo importanti risultati in altre regioni italiane. AS/

Leave a Reply