GIORNATA DELLA MEMORIA: “COME RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI ABBIAMO IL DOVERE DELLA MEMORIA”

Carla Casciari

casciariPerugia, 26 gennaio 2018 – “Come rappresentanti delle istituzioni abbiamo il ‘dovere della memoria’, così come ci ha richiamato a fare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, affinché i nuovi fascismi e lo strisciante dilagare di sentimenti d’intolleranza e odio non trovino terreno fertile nella nostra comunità”. Così il consigliere regionale Carla Casciari (Pd) in occasione della Giornata della Memoria che si celebra il 27 gennaio, giorno in cui nel 1945 l’esercito russo entrò ad Auschwitz svelando gli orrori dell’Olocausto.

“In questo giorno – prosegue – il mio pensiero va tutte le vittime di quella follia che perseguì, oltre agli ebrei, chiunque fosse considerato diverso, mentre ritengo fortemente che ciascuno possa essere portatore di valori ed esperienze che sono una ricchezza per la collettività”.

“Nel 2018 – ricorda Casciari – ricorrono anche gli ottant’anni dall’approvazione delle leggi razziali in Italia ed onde evitare che la società odierna diventi, come lo fu allora, complice silenziosa di nuovi fascismi, è dovere della politica coltivare la tolleranza verso il prossimo coinvolgendo le giovani generazioni nella conoscenza di quali orrori commisero i regimi totalitari nel secolo scorso. Come ha scritto Primo Levi – conclude il consigliere – ‘L‘Olocausto è una pagina del libro dall’umanità da cui non dovremmo mai togliere il segnalibro della memoria’”.

Leave a Reply