ORGANISMI DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTE, SE NE E’ PARLATO IN PRIMA COMMISSIONE

PALAZZO CESARONI

PALAZZO CESARONI(Acs) Perugia, 18 aprile 2018 – La Prima commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, nella riunione di oggi a Palazzo Cesaroni, ha approvato una variazione al bilancio dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, ha continuato l’esame del Programma di lavoro della Commissione europea 2018 in vista della sessione regionale europea e ha ascoltato l’illustrazione di Carla Casciari (Pd) della sua proposta di legge per l’istituzione degli ‘Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento’.

 

VARIAZIONE BILANCIO. La Prima commissione ha approvato a maggioranza (Casciari, Chiacchironi, Leonelli, Smacchi-Pd), con la sola astensione di Carbonari (M5S), la proposta dell’Ufficio di presidenza di Palazzo Cesaroni per una variazione di bilancio di 275mila euro. L’atto, denominato ‘Bilancio di previsione finanziario dell’Assemblea legislativa per il triennio 2018-2020. Variazioni conseguenti all’applicazione delle quote accantonate dell’avanzo presunto di amministrazione 2017’, prevede l’utilizzo dell’accantonamento per l’indennità di fine mandato dei consiglieri regionali (circa 87mila euro), per i rinnovi contrattuali del personale dipendente (115mila euro) e per il trattamento di fine rapporto del personale dei gruppi consiliari (circa 72mila euro). Relatore in Aula sarà il vicepresidente dell’Assemblea legislativa Marco Vinicio Guasticchi.

 

SESSIONE EUROPEA. La Commissione ha proseguito i lavori propedeutici alla Sessione regionale europea 2018. Gli uffici hanno illustrato una bozza di risoluzione sul Programma di lavoro della Commissione europea per il 2018 che, secondo le indicazioni fornite in una precedente seduta della Prima Commissione, indica come priorità il quadro finanziario pluriennale e il pacchetto sull’equità sociale. Dal primo emerge la possibilità di un ridimensionamento delle politiche di coesione a partire da dopo il 2020, mentre il secondo punto prevede l’istituzione di un’autorità europea del lavoro. Questa risoluzione, insieme ad altri atti come il Rapporto sugli affari europei dalla Giunta, costituirà la base della Sessione europea 2018 dell’Assemblea legislativa dell’Umbria.

 

SOVRAINDEBITAMENTO. Carla Casciari (Pd) ha illustrato la sua proposta di legge per sostenere l’istituzione degli ‘Organismi di composizione della crisi (Occ) da sovraindebitamento’ e la realizzazione nei Comuni di sportelli informativi per i cittadini. Per Casciari si tratta di un’iniziativa “di grande valenza sociale: il coinvolgimento attivo degli enti locali, che costituiscono il punto di prossimità più immediato ai cittadini, potrà avere un ruolo fondamentale di supporto ai soggetti in crisi debitoria. Da valutare anche il coinvolgimento della fondazione umbra antiusura”. Sullo stesso tema Maria Grazia Carbonari (M5S) aveva illustrato una proposta di legge nella seduta della scorsa settimana. Dopo le istruttorie degli uffici sui due atti la Commissione deciderà come proseguire nel loro esame. DMB/

Leave a Reply