SICUREZZA: “RIPRISTINARE IL DIRITTO ALLA CAUSA DI SERVIZIO PER GLI OPERATORI DELLA POLIZIA MUNICIPALE E PROVINCIALE”

Carla Casciari Umbria

Attivarsi nella Conferenza della Regioni, e successivamente anche nella Conferenza Stato-Regioni, per aprire un tavolo di confronto con il Governo nazionale per ripristinare il diritto alla causa di servizio per gli operatori della Polizia municipale e provinciale”. È questo il contenuto di una mozione presentata all’Esecutivo di Palazzo Donini dal consigliere del Partito democratico Carla Casciari.

Nell’atto si evidenzia che “altre Regioni, tra cui Lazio e Toscana, hanno già adottato atti volti a riconoscere la tutela infortunistica per il personale appartenente alla Polizia municipale e provinciale, visto che il ‘Salva Italia’ del 2001 aveva cancellato il diritto alla ‘causa di servizio’ nei confronti di queste categorie ma non per il personale appartenente al comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico. Questo, oltre a contrastare con l’articolo 38 della Costituzione che tutela i lavoratori prevedendo il diritto ad avere mezzi adeguati alle esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria, pone l’operatore della Polizia municipale in una posizione discriminante rispetto agli altri operatori della sicurezza dello Stato che quindi rischia, in caso di infortunio grave, di perdere il proprio posto di lavoro senza alcuna tutela”.

“Inoltre – si legge nella mozione – nei patti locali per la sicurezza è stato più volte rimarcato l’impegno e la collaborazione tra gli enti locali nel settore della sicurezza urbana, e con questo si è affermata anche la sinergia operativa fra le forze di polizia ed i corpi di polizia locale. In particolare gli agenti di Polizia municipale e provinciale hanno assunto un ruolo sempre più importante nel controllo del territorio e, anche alla luce dei cambiamenti nel contesto internazionale, sono spesso impegnati anche in funzioni di pubblica sicurezza assieme ad altre forze di polizia”.

 

FONTE Acs News, 14 ottobre 2016

Leave a Reply