SPORT, CON LE OLIMPIADI LA PALLAVOLO PERUGINA SUL TETTO DEL MONDO

palaevangelisti

palaevangelisti“Ci ha lasciato perplessi fin da subito – affermano i consiglieri del Pd Giacomo Leonelli e Carla Casciari – la polemica sull’ammodernamento e sulla gestione del palazzetto, tenuto conto che la città di Perugia e l’‪Umbria non potevano permettersi di perdere una realtà sportiva come la ‘Sir Safety Conad Perugia‘. Quando in ‪‎Regione decidemmo per un intervento straordinario e inusuale come la copertura di ‪‎300mila euro per l’adeguamento del ‪‎palasport (pari a ben il 50 per cento dell’importo previsto per disputare il prossimo campionato) qualcuno storse il naso dicendo che la gestione degli impianti era di competenza del ‪‎Comune e che era fuori luogo che la Regione intervenisse con risorse straordinarie”.

 

“Lo straordinario argento olimpico della nazionale, guidata da ben 3 giocatori di Perugia su 6, dimostra invece – proseguono Leonelli e Casciari – che a Perugia la pallavolo non è uno sport come gli altri. Il capoluogo di Regione è sempre di più la capitale di uno sport che, anche grazie ai successi di una nazionale che ha fatto innamorare il Paese, susciterà un nuovo interesse tra giovani e giovanissimi. Ed ecco che quel contributo straordinario per il palasport di Perugia, per quanto insolito e probabilmente non dovuto, non solo difende una nostra grande realtà sportiva, che senza un impianto adeguato sarebbe stata costretta probabilmente ad andarsene, ma investe sull’‪‎eccellenza di uno sport che deve inorgoglire tutta la nostra comunità, e rafforza in Italia e nel mondo l’immagine di un territorio che, per crescere, non può che promuovere se stesso”.

 

Fonte: Acs News, 22 agosto 2016

Leave a Reply